BNP AM

L’investimento sostenibile per un mondo che cambia

La sicurezza alimentare è salita all’apice delle agende non solo di governi ed economisti, ma anche degli investitori. La Guerra in Ucraina ha messo in luce la fragilità delle catene di fornitura internazionali e la dipendenza dei vari paesi dalle importazioni di cibo. Tra le possibili soluzioni si annoverano una produzione più localizzata e un’integrazione verticale per ridurre la vulnerabilità delle aziende alimentari alle oscillazioni delle fonti esterne.

Ascolta questo podcast Talking heads con il gestore di portafoglio Agne Rackauskaite che discute delle sfide del settore con il co-responsabile dell’Investment Insights Centre Andrew Craig. Oltre alla guerra in Ucraina, le difficoltà spaziano dalla crescita demografica ai cambiamenti climatici. Agne spiega i vantaggi legati al consumo di alimenti a base vegetale più efficienti in termini di sfruttamento delle risorse, al miglioramento del packaging e alle tecnologie avanzate di irrigazione e raccolto, illustrandone le relative opportunità d’investimento.

È possibile ascoltare o abbonarsi ai podcast Talking heads anche su YouTube.

I nostri podcast Talking heads forniscono agli investitori panoramiche dettagliate su argomenti rilevanti, analisi degli scenari mondiali e dei mercati attraverso la lente della sostenibilità e interviste di alto profilo con esperti degli investimenti.

Disclaimer

Si prega di notare che gli articoli possono contenere termini tecnici. Per questo motivo potrebbero non essere adatti ad un lettore senza esperienza professionale in materia di investimenti. Qualsiasi opinione qui espressa è quella degli autori alla data di pubblicazione, si basa sulle informazioni disponibili e può essere modificata senza preavviso. I singoli team di gestione del portafoglio possono avere opinioni diverse e prendere decisioni di investimento diverse per i diversi clienti. Il valore degli investimenti e il rendimento da essi generato possono aumentare o diminuire ed è possibile che gli investitori non recuperino l’importo originariamente investito. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. L’investimento nei mercati emergenti o in settori specializzati o ristretti può presentare una volatilità superiore alla media, a causa di una forte concentrazione, di maggiori incertezze dovuta alla minore quantità di informazioni disponibili, alla minore liquidità o alla maggiore sensibilità ai cambiamenti delle condizioni di mercato (sociali, politiche ed economiche). Alcuni mercati emergenti offrono meno sicurezza della maggior parte dei mercati sviluppati internazionali. Per questo motivo, i servizi per le operazioni di portafoglio, la liquidazione e la conservazione per conto dei fondi investiti nei mercati emergenti possono comportare maggiori rischi.

Approfondimenti correlati

11:51 MIN
Talking heads – Quattro letture consigliate sul cambiamento climatico
Daniel Morris
2 Autori - Podcast
Asset allocation update – Qualunque landing non sarà soft
23:32 MIN
Talking heads – Familiarizzare con le normative sulla sostenibilità
Daniel Morris
2 Autori - Podcast