BNP AM

L’investimento sostenibile per un mondo che cambia

Talking heads – Finanziare lo sviluppo sostenibile

Daniel Morris
2 Autori - Podcast

Per affrontare la povertà e il cambiamento climatico e assicurare un migliore accesso, ad esempio, all’istruzione, le banche centrali e i governi devono ripensare la politica fiscale e l’impatto del deficit spending. Raggiungere questi obiettivi richiede migliaia di miliardi di dollari. Alex Bernhardt, responsabile globale della ricerca sostenibile, spiega cosa si potrebbe fare.

Ascolta il nostro podcast Talking heads con Alex e il chief market strategist Daniel Morris e scopri perché serve un cambio di mentalità per incentivare una spesa da oltre 5-7.000 miliardi di dollari e contenere il rischio sistemico legato alla sostenibilità. Gli investitori possono già fare la loro parte per contribuire alla transizione, scegliendo opportunità di crescita green e strategie tematiche incentrate sull’energia sostenibile e sulle soluzioni a basse emissioni di anidride carbonica.

Prima intitolati “Market weekly”, i nostri podcast Talking heads forniscono agli investitori panoramiche dettagliate su argomenti rilevanti, analisi degli scenari mondiali e dei mercati attraverso la lente della sostenibilità e interviste di alto profilo con esperti degli investimenti.


Qualsiasi opinione qui espressa è quella degli autori alla data di pubblicazione, si basa sulle informazioni disponibili e può essere modificata senza preavviso. I singoli team di gestione del portafoglio possono avere opinioni diverse e prendere decisioni di investimento diverse per i diversi clienti. Il valore degli investimenti e il rendimento da essi generato possono aumentare o diminuire ed è possibile che gli investitori non recuperino l’importo originariamente investito. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. L’investimento nei mercati emergenti o in settori specializzati o ristretti può presentare una volatilità superiore alla media, a causa di una forte concentrazione, di maggiori incertezze dovuta alla minore quantità di informazioni disponibili, alla minore liquidità o alla maggiore sensibilità ai cambiamenti delle condizioni di mercato (sociali, politiche ed economiche). Alcuni mercati emergenti offrono meno sicurezza della maggior parte dei mercati sviluppati internazionali. Per questo motivo, i servizi per le operazioni di portafoglio, la liquidazione e la conservazione per conto dei fondi investiti nei mercati emergenti possono comportare maggiori rischi.

Approfondimenti correlati

12:51 MIN
Talking heads - L’investimento ESG e il ruolo della “S” nelle performance aziendali
Daniel Morris
2 Autori - Podcast
14:43 MIN
Talking heads – Le preoccupazioni sanitarie e sul clima influenzano la domanda idrica
Daniel Morris
2 Autori - Podcast
11:48 MIN
Market weekly – Gli investitori alle prese con nuove turbolenze nel 2022 (leggi e ascolta)