BNP AM

L’investimento sostenibile per un mondo che cambia

Le vendite subite dai mercati obbligazionari quest’anno hanno spinto i rendimenti a livelli che meritano più attenzione: questo è quanto sostiene Victoria Whitehead, gestore di portafoglio senior per il credito investment grade (IG) europeo. Victoria ritiene che il credito IG dell’Eurozona sia interessante, in quanto i premi al rischio sono commisurati a tassi di default molto più elevati di quelli che a suo avviso verranno effettivamente registrati.

È inoltre dell’idea che molti emittenti con rating IG affronteranno la recessione da una posizione di forza, motivo per cui un’impennata dei casi di insolvenza in questo segmento appare molto meno probabile che non per il credito ad alto rendimento. Ciò dovrebbe consentire agli spread di credito di restringersi. “Molte cattive notizie sono già state scontate”, spiega ad Andrew Craig, co-responsabile dell’investment insights centre, in questo podcast Talking heads.

Per Victoria, l’inflazione ostinatamente elevata rappresenta il rischio principale per il segmento IG. A livello di portafoglio, le banche restano i suoi titoli preferiti.

È possibile ascoltare o abbonarsi ai podcast Talking heads anche su YouTube e leggerne la trascrizione.

Disclaimer

Si prega di notare che gli articoli possono contenere termini tecnici. Per questo motivo potrebbero non essere adatti ad un lettore senza esperienza professionale in materia di investimenti. Qualsiasi opinione qui espressa è quella degli autori alla data di pubblicazione, si basa sulle informazioni disponibili e può essere modificata senza preavviso. I singoli team di gestione del portafoglio possono avere opinioni diverse e prendere decisioni di investimento diverse per i diversi clienti. Il valore degli investimenti e il rendimento da essi generato possono aumentare o diminuire ed è possibile che gli investitori non recuperino l’importo originariamente investito. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. L’investimento nei mercati emergenti o in settori specializzati o ristretti può presentare una volatilità superiore alla media, a causa di una forte concentrazione, di maggiori incertezze dovuta alla minore quantità di informazioni disponibili, alla minore liquidità o alla maggiore sensibilità ai cambiamenti delle condizioni di mercato (sociali, politiche ed economiche). Alcuni mercati emergenti offrono meno sicurezza della maggior parte dei mercati sviluppati internazionali. Per questo motivo, i servizi per le operazioni di portafoglio, la liquidazione e la conservazione per conto dei fondi investiti nei mercati emergenti possono comportare maggiori rischi.

Approfondimenti correlati

13:10 MIN
Talking heads – Un’alternativa ragionevole esiste: i mortgage bond
Daniel Morris
2 Autori - Podcast
13:59 MIN
Talking heads – Segnali di svolta per le obbligazioni societarie dei mercati emergenti
Daniel Morris
2 Autori - Podcast
Ottieni approfondimenti e analisi su argomenti di tendenza da oltre 500 esperti di investimento.
BNP AM
Esplora VIEWPOINT oggi